• home
  • Open day Enel

Open day Enel

Accordo Enel-Coverfop per formare 'Tecnici dell’Automazione

Clicca qui sotto per vedere l'articolo.

VERCELLI (11.09.2022 – 18.12) – Di fronte alla notizia è lecito porsi l’anglosassone Who, What, Where, When, Why. Lo chiediamo a Linda Barbolan, presidente di Coverfop. «Per il chi è facile rispondere. Da una parte Enel Italia attraverso il suo dipartimento Procurement, dall’altra parte il mio Ente. Perché un accordo? Perché mancano tecnici in tutta Italia ed il progetto ha un duplice scopo. Favorire l’inserimento al lavoro supportando le imprese (in questo caso soprattutto le imprese partner di Enel, ma non solo) contribuendo a facilitare i contatti con gli istituti professionali e mettendo a disposizione esperienza, strumenti e competenze. Lo si fa facilitando esperienze di stage ma anche mettendo a disposizione una formazione di 120 ore totalmente gratuita. In realtà si tratta di un corso base e poi la possibilità di scegliere due percorsi specialistici, tutti della durata di 40 ore».

Perché Coverfop? «Questa è una domanda, almeno dal mio punto di vista, più interessante. Dal 2015 collaboriamo con Sogin e con la RADWASTE MANAGEMENT SCHOOL, la loro scuola di formazione. Questo ci ha permesso di tessere rapporti, reti, contatti. Insomma ci hanno conosciuti nel tempo. E spero che abbiano valutato positivamente la nostra capacità formativa».

Se si firma un protocollo, probabilmente si. Ma ci sarà una presentazione? «Si per venire al Where il 21 settembre alle 10.30, presso l’aula magna della nostra sede di piazza Cesare Battisti, a Vercelli i funzionari di Enel presenteranno il progetto. Lo presenteranno ai nostri studenti, alle famiglie ma anche a chiunque sia interessato – ci precisa Linda Barbolan – Anzi saremmo felici che un’iniziativa di questo tipo possa interessare famiglie ed allievi non della nostra scuola».

Resta ancora in parte non totalmente sviscerato il Why. «Dal 2005 Coverfop propone un percorso di scuola media superiore nel campo elettrotecnico che nel tempo, seguendo l’evoluzione della richiesta del mondo del lavoro, ha virato sempre più verso l’automazione. Ma preferisco che a precisare il tutto sia la responsabile dell’indirizzo,  Paola Grasso».

Restando al perché, chiediamo a Paola Grasso, siamo partiti dalla necessità di questi tecnici: «Si. I nostri allievi negli ultimi anni, anche scontando il periodo pandemico, trovano occupazione con percentuali molto alte. Potrei dirle che sono davvero molto pochi gli allievi degli ultimi anni di corso che non hanno trovato immediata occupazione. D’altro canto, non posso nascondere che le classi purtroppo non sono numerose. Si fa difficoltà a far capire che si tratta di un’opportunità molto importante e di una preparazione serissima. Soprattutto facciamo difficoltà a farlo comprendere alle famiglie ed agli orientatori delle scuole. L’iniziativa di Enel si colloca sulla falsariga della collaborazione che abbiamo instaurato con Siemens e che io e le mie colleghe e colleghi, con grandi sforzi personali, proviamo quotidianamente a proporre alle aziende locali. Parrà, forse, un paradosso ma studio ed opportunità di lavoro come impegno ed attenzione pedagogica sono concetti propri sia delle scuole professionali che dei licei. Si tratta ovviamente di percorsi di studio diversi, ma ognuno con le proprie peculiarità».

E la peculiarità del percorso di cui stiamo parlando pare essere la collaborazione con le aziende e la grande opportunità occupazionale. «Non solo – ci precisa Linda Barbolan – tornando sul What l’attenzione che il personale ed i docenti pongono verso la crescita della persona è uno dei fattori che il mio Ente mette come prioritario nella Sua attività formativa. Far comprendere ad un adolescente che bisogna saper gestire più livelli comunicativi e comportamentali è una delle attività educativi più difficili da svolgere. Ma dovrebbe anche essere la chiave di volta del successo».

Si inizia lunedì 12 settembre con la prima campanella. «Lunedì inizia un nuovo anno scolastico – interviene Linda Barbolan – e il mio pensiero va a tutti le e gli alunne/i del mio Ente ed in generale a tutti gli allievi che sentiranno suonare la campanella della prima ora di lezione. Auguri per un buonissimo anno scolastico. In questi casi si cerca sempre una citazione. A me piace quella di Gianni Rodari, per la sua semplicità. Scrivi bene, senza fretta ogni giorno una paginetta. Scrivi parole diritte e chiare: Amore, lottare, lavorare».

L’indirizzo di automazione industriale inizia lunedì ma è ancora possibile iscriversi alle classi. La segreteria e la direzione della scuola sono a disposizione per valutare iscrizioni all’indirizzo. Si può telefonare allo 0161.502006 o scrivere a info@coverfop.it per un colloquio. Visitando il sito www.coverfop.it è possibile, attraverso la compilazione di un form, richiedere un colloquio o orientamento specifico.